(Km: 17. Dislivello: 100 m)

La cappella di santa Maddalena ad Heitenried si trova nel bosco. Non è stata costruita mettendo pietra su pietra, ma è stata scavata nella roccia. Trovarsi dentro è sentire di meno. Cessano i rumori, si attenuano le luci. Eccoci pronti ad abbandonare le distrazioni per lasciar spazio alla presenza di Dio.

 

 

A Tafers prendiamo coraggio, leggendo gli affreschi sulla cappella di san Giacomo che raccontano il miracolo della forca. Si tratta di un miracolo realizzato dal Santo che salvò da morte un pellegrino in viaggio verso Santiago. San Giacomo ci protegge, possiamo affidarci a lui e continuare il cammino.

 

 

 

Notre Dame du Bourguillon si trova appena fuori dalle mura di Friborgo, dove una volta stava il lebbrosario. Qui una statua della Madonna viene venerata dai tempi del Medioevo.

Poco più avanti, appena dentro le mura, un altro santuario mariano, la Lorette,  ricorda la Santa Casa di Loreto. Da qui si gode una vista stupefacente sulla città medievale, dominata dalla cattedrale di san Nicola, sulle anse del fiume Sarine e sulla Basse Ville di Friborgo.

 

 

Ed è proprio scendendo in Basse Ville, dove la Sarine disegna flessuose anse, che si raggiunge il monastero femminile cistercense della Maigrauge. Qui la vita delle monache pulsa ininterrotta da più di 750 anni, e anche le mura della chiesa sono le stesse di 750 anni fa.

 

 

All’interno sono da ammirare gli stalli risalenti al XIV secolo. Scolpiti nel legno di quercia, sono abbelliti con figure e decorazioni che richiamano l’arte romanica.

.

 162 visite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code